Tecnologie innovative ed efficienti

Le tecnologie innovative ed efficienti nei sistemi di generazione

in assetto co-trigenerativo e nei sistemi integrati con unità a pompa

di calore nelle applicazioni industriali e del terziario

energia innovativa
energia innovativa

Il presente rapporto raccoglie i risultati della collaborazione congiunta dell’Ente per le
Nuove tecnologie, l’Energia e l’Ambiente (ENEA), del Dipartimento di Ingegneria delle
Costruzioni Meccaniche, Nucleari, Aeronautiche e di Metallurgia (DIEM) dell’Università
di Bologna, del Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Ferrara e della Federazione
Italiana per l’uso Razionale dell’Energia (FIRE), operata nell’ambito dell’accordo di
programma tra il Ministero dello Sviluppo Economico (MSE) e l’ENEA per lo svolgimento
di attività di Ricerca e Sviluppo di Interesse Generale per il Sistema Elettrico Nazionale
(Ricerca di Sistema).STIRLING
Gli argomenti trattati nel rapporto si riferiscono al Tema di Ricerca 5.4.3.1. “Promozione
delle tecnologie elettriche innovative negli usi finali” dell’area “Usi finali” ed hanno come
obiettivo la ricognizione delle tecnologie innovative ed efficienti nei sistemi di generazione
in assetto co-trigenerativo e nei sistemi integrati con unità a pompa di calore nelle
applicazioni industriali e del terziario.
In particolare vengono descritte le tecnologie per la generazione di energia elettrica in
assetto cogenerativo con riferimento alle taglie di potenza elettrica nominale fino a
10 MVA, sistemi di Generazione Distribuita (GD) secondo la definizione data dall’Autorità
per L’Energia Elettrica e il Gas (AEEG). Nell’ambito di questo rapporto viene posta
particolare attenzione alle tecnologie con potenza utile elettrica limitata ad 1 MW, che
corrisponde alla potenza nominale massima dei sistemi indicati dalla normativa vigente
(D. Lgs. n. 20/07) come sistemi di Piccola Generazione (PG). Per ciascuna tecnologia il
rapporto tecnico analizza le principali caratteristiche di funzionamento, le prestazioni
energetiche e quelle ambientali. Inoltre vengono fornite informazioni relative ai settori di
applicazione e al potenziale di diffusione, evidenziando eventuali limiti e/o barriere. Si
riportano anche alcuni esempi realizzativi di interesse nell’ambito nazionale.
Il rapporto è stato concepito e sviluppato in base all’esigenza di realizzare un prodotto di
ricerca il più possibile pronto all’utilizzo da parte dei soggetti individuati quali principale
obiettivo: gli operatori di settore lato utenza finale.
Si ottempera così all’obbligo previsto per le attività di Ricerca di Sistema di beneficiare gli
utenti del sistema elettrico dei risultati prodotti, contribuendo alla diffusione di tecnologie
innovative disponibili, ove per “innovativo” si intende sia una tecnologia “nuova”, sia una
tecnologia energeticamente efficiente ed innovativa nell’applicazione al settore o al
processo produttivi.
Un uso più diffuso di tecnologie innovative ed efficienti e una migliore e razionale
gestione dell’energia consentono, insieme a concreti benefici economici in termini di
riduzione dei costi di approvvigionamento energetico per le utenze finali (tra cui
principalmente le aziende che attueranno programmi di efficienza energetica seguendo un
approccio di tipo sistemico), una complessiva riduzione dei consumi energetici ed una
migliore integrazione dei carichi energetici locali nelle reti energetiche nazionali.

leggi tutto il rapporto

Lascia un commento