GUSTAVO ROL E LA LEGGE CHE LEGA IL VERDE…

 GUSTAVO ROL E LA LEGGE CHE LEGA IL VERDE, IL CALORE E LA QUINTA MUSICALE

Gustavo Rol e la legge che lega il verde, la quinta musicale e il calore

Gustavo Rol. In questo articolo vi è uno studio pratico, intuitivo e intellettuale sulla legge che lega il colore verde, il calore e la quinta musicale enunciata da Gustavo Rol, sensitivo e veggente italiano del XX secolo.

Gustavo Rol

Nato a Torino nel 1903 da famiglia agiata, cresce in un ambiente ricco e colto, si laurea in legge nel 1933 sebbene prediliga l‘arte e la musica.
Secondo i suoi racconti e le testimonianze, la sua svolta spirituale avviene attraverso l’incontro di un “personaggio misterioso” a Marsiglia.
Durante la sua vita studiò e affinò proprie qualità spirituali mettendole al servizio del prossimo.
Muore a Torino il 22 settembre 1994.

Ci sono molte testimonianze di Gustavo Rol: scritti, quadri, registrazioni audio e telefoniche, nonché testimonianze personali di persone che lo frequentavano.
Rol tocca una moltitudine di temi e porta le persone a riflettere sull’esistenza dello spiritoattraverso “giochi” con le carte ed esperimenti para-psichici.
Di certo tra tutte le sue enunciazioni quella che più colpisce è questa:

Ho scoperto una tremenda legge che lega il colore verde, la quinta musicale ed il calore.
Ho perduto la gioia di vivere.
La potenza mi fa paura.
Non scriverò più nulla. Gustavo Rol

Gustavo Rol comprese che l’uomo può divenire la “porta” che mette in comunicazione il mondo della materia e dello spirito.
Attraverso i suoi studi, i suoi talenti e la pratica aveva appreso come farsi porta ed espressione dello spirito nel mondo materiale.
Per fare questo utilizzava sollecitare i tre canali percettivi più comunemente usati: visivo, uditivoe cinestesico per “accordare” il proprio corpo con la psiche in una precisa vibrazione.

Gustavo Rol
Murales di Gustavo R

Il verde – visivo

Il verde è il colore a metà dello spettro visivo percepibile dall’occhio umano.
Qualsiasi corpo (materia) ha una sua vibrazione misurabile con le onde elettromagnetiche, quando un corpo è colpito dalla luce essa riflette la sua vibrazione (onde elettromagnetiche) generando il colore del corpo stesso.

L’essere umano percepisce i differenti tipi di colore perché il senso della vista è in grado di leggere le diverse vibrazioni emesse dai corpi che attraversano la luce.
La visualizzazione nelle pratiche di meditazione è molto diffusa.
Se l’uomo in uno stato di calma, visualizza un limone tagliato a spicchi, scopre che l’acquolina in bocca cresce con molta velocità, poiché il corpo risponde agli stimoli della mente e della realtà in egual misura perché non in grado di distinguerne la differenza.
Immaginando il colore verde Gustavo Rol “carica” la psiche della vibrazione generata dalle frequenze del colore verde che producenedo un collegamento tra la materia e lo spirito.
Utilizzando lo schema dei chakra, il colore verde rappresenta proprio il chakra del cuore, il quale fa da ponte tra i tre chakra inferiori legati agli istinti e alla materia, e a quelli superiori legati allo spirito e ai piani sottili.

Gustavo Rol
il verde, la quinta nota e il calore

La quinta nota musicale – uditivo

L’intervallo di quinta giusta è l’intervallo esistente tra due note distanti tra loro sette semitoni, ovvero tre toni e un semitono.
Per esempio, la quinta giusta del Do è il Sol. (Definizione di Wikipedia)
Anche in questo caso Rol utilizza l‘intervallo di quinta per richiamare in sé stesso quella precisavibrazione, poiché due note suonate assieme a questa distanza nella scala musicale creano unaconsonanza perfetta.
Attraverso il canale uditivo e l’immaginazione riusciva ad accordare la psiche e il corpo nella stessa vibrazione emanata dall’equilibrio delle note riprodotte da uno strumento.

Il calore-cinestesico

Le vibrazioni prodotte dall’immaginazione del colore verde e dall’intervallo di quinta portano a sviluppare un calore sul corpo prodotto dalla psiche.
E’ il calore dell’agape, generato dall’effetto “diapason” della psiche sul copo, che “accordati” perfettamente a metà tra la materia e lo spirito creano una porta comunicante tra di essi.

“Sono cosciente di non possedere ciò che dono. Nei miei esperimenti è la psiche a far da grondaia allo spirito” Gustavo Rol

VAI ALLA PAGINA>>

il colore verde, laquinta musicale ed il calore
CLICCATE QUI PER AVERE UN’ELENCO DI ALCUNE LETTURE CONSIGLIATE

Aforisma dell’articolo:

Solo l’uomo di conoscenza varca il limite della materia per accedere allo spirito.

Approfondimenti su Gustavo Rol:
www.gustavorol.org

Qui a sinistra cliccando sull’immagine troverete tutti i libri interessanti che parlano di Guastavo Rol.

Il colore verde, la quinta musicale ed il calore

Il cuore ha un suo “cervello” e coscienza

Il cuore ha un suo "cervello" e coscienza
Il cuore ha un suo “cervello” e coscienza

Molti credono che la consapevolezza cosciente ha origine nel cervello solamente. Recenti ricerche scientifiche suggeriscono invece che la coscienza emerge in realtà dal cervello e dal corpo che agiscono insieme. Un crescente corpo di evidenza suggerisce che il cuore ha un ruolo particolarmente significativo in questo processo.

Molto più di una semplice pompa, come si credeva un tempo, il cuore è ormai riconosciuto dagli scienziati come un sistema altamente complesso con il proprio funzionale “cervello”.

La ricerca nella nuova disciplina di neurocardiologia mostra che il cuore è un organo sensoriale ed un sofisticato centro per ricevere ed elaborare le informazioni. Il sistema nervoso all’interno del cuore (o “cervello cuore”) consente di imparare, ricordare e prendere decisioni funzionali indipendente dalla corteccia cerebrale del cervello. Inoltre, numerosi esperimenti hanno dimostrato che i segnali che il cuore invia continuamente al cervello influenzano la funzione dei centri cerebrali superiori coinvolti nella percezione, cognizione, ed elaborazione emotiva.

Oltre alla vasta rete di comunicazione neurale che collega il cuore con il cervello e il corpo, il cuore comunica anche informazioni al cervello e tutto il corpo attraverso interazioni con campi elettromagnetici. Il cuore genera il campo elettromagnetico ritmico più potente e più esteso del corpo. Rispetto al campo elettromagnetico prodotto dal cervello, il componente elettrico del campo del cuore è circa 60 volte maggiore in ampiezza, e permea ogni cellula del corpo.Componente magnetico è circa 5000 volte più forte del campo magnetico del cervello e i suoi valori possono essere rilevati a diversi metri di distanza dal corpo con magnetometri sensibili.

Il cuore genera una serie continua di impulsi elettromagnetici in cui l’intervallo di tempo tra ogni battito varia in modo dinamico e complesso. Il cuore è sempre presente e il suo campo ritmico ha una forte influenza sui processi in tutto il corpo. Abbiamo dimostrato, ad esempio, che i ritmi del cervello naturalmente sincronizzano l’attività ritmica del cuore, e anche che durante i sentimenti duraturi di amore o apprezzamento, la pressione sanguigna e il ritmo respiratorio, tra gli altri sistemi oscillatori, si sincronizzano al ritmo del cuore.

campo elettromagnetico del cuore
campo elettromagnetico del cuore

La lettura delle nuove prove scientifiche che proponiamo è che il campo del cuore agisce come un’onda portante per le informazioni, che fornisce un segnale di sincronizzazione globale per tutto il corpo . In particolare, si suggerisce che, siccome onde di energia pulsante si irradiano dal cuore, esse interagiscono con organi e altre strutture. Le onde codificano o registrano le caratteristiche e l’attività dinamica di queste strutture nei modelli di forme d’onda di energia che sono distribuiti in tutto il corpo. In questo modo, le informazioni codificate agiscono in modo da in-formare (letteralmente, dare forma) all’attività di tutte le funzioni corporee, per coordinare e sincronizzare i processi nel corpo nel suo complesso. Questa prospettiva richiede un concetto energetico di informazioni, in cui i modelli di organizzazione sono avvolti in onde di energia di attività del sistema distribuito in tutto il sistema nel suo complesso.

La ricerca di base presso l’Istituto di HeartMath dimostra che le informazioni riguardanti lo stato emotivo di una persona viene anche trasmessa in tutto il corpo attraverso il campo elettromagnetico del cuore. I modelli dei ritmici battiti del cuore cambiano in modo significativo, quando sperimentiamo emozioni diverse. Le emozioni negative, come la rabbia o la frustrazione, sono associate ad un irregolare, disordinato, modello incoerente nei ritmi del cuore. Al contrario, le emozioni positive, come l’amore e l’apprezzamento, sono associati con una superficie liscia, ordinata, un modello coerente nell’attività ritmica del cuore. A loro volta, tali cambiamenti nella struttura del battito del cuore creano corrispondenti variazioni nella struttura del campo elettromagnetico irradiato dal cuore, misurabile con una tecnica chiamata analisi spettrale.

In particolare, abbiamo dimostrato che prolungati emozioni positive sembrano dar luogo ad una modalità distinta di funzionamento, che noi chiamiamo COERENZA PSICOFISIOLOGICA. Durante questa modalità, il ritmo cardiaco mostra un modello ondulatorio sinusoidale e il campo elettromagnetico del cuore diventa di conseguenza più organizzato.

A livello fisiologico, questa modalità è caratterizzata da una maggiore efficienza e armonia per l’attività e le interazioni dei sistemi del corpo. [1]

Psicologicamente, questa modalità è collegata con una notevole riduzione interna del dialogo mentale, la percezione di stress ridotta, maggiore equilibrio emotivo, e una maggiore chiarezza mentale, discernimento intuitivo e prestazioni cognitive.

In sintesi, la nostra ricerca suggerisce che la coerenza psicofisiologica è importante nel rafforzamento della coscienza sia per la consapevolezza sensoriale del corpo in merito alle informazioni richieste per eseguire e coordinare la funzione fisiologica, ma anche per ottimizzare la stabilità emotiva, la funzione mentale, e l’azione intenzionale. Inoltre, come si vede dopo, ci sono prove sperimentali che la coerenza psicofisiologica può aumentare la nostra consapevolezza e sensibilità verso gli altri intorno a noi.

L’Istituto di HeartMath ha creato tecnologie pratiche e strumenti che tutte le persone possono utilizzare per aumentare la coerenza.

Campo Interazioni Cuore tra gli individui.

La maggior parte della gente pensa alla comunicazione sociale solo in termini di segnali palesi espressi attraverso il linguaggio, le qualità vocali, i gesti, le espressioni facciali e movimenti del corpo. Tuttavia, vi è ora la prova che un sottile ma influente comunicazione elettromagnetica o sistema “energetico” opera appena sotto la nostra consapevolezza cosciente. Interazioni energetiche possono contribuire alle attrazioni o repulsioni “magnetiche” che si verificano tra gli individui, e anche influenzare gli scambi e le relazioni sociali. Inoltre, sembra che il campo del cuore gioca un ruolo importante nel comunicare informazioni fisiologiche, psicologiche, e sociali tra individui.

Gli esperimenti condotti presso l’Istituto di HeartMath hanno trovato la prova notevole che il campo elettromagnetico del cuore è in grado di trasmettere informazioni tra le persone. Siamo stati in grado di misurare uno scambio di energia cuore tra le persone fino a 5 metri di distanza. Abbiamo anche trovato che le onde cerebrali di una persona possono effettivamente sincronizzare il cuore di un’altra persona. Inoltre, quando un individuo sta generando un ritmo cardiaco coerente, la sincronizzazione tra le onde cerebrali di quella persona e battito cardiaco di un’altra persona è più probabile che si verifichi. Questi risultati hanno implicazioni interessanti, il che suggerisce che gli individui in uno stato coerente psicofisiologicamente parlando diventano più consapevoli delle informazioni codificate nei campi del cuore di coloro che li circondano.

I risultati di questi esperimenti ci hanno portato a dedurre che gli atti del sistema nervoso sono come un ‘”antenna”, che è sintonizzata e risponde ai campi elettromagnetici prodotti dai cuori degli altri individui.

Crediamo che questa capacità per lo scambio di informazioni energetiche è un capacità innata che esalta gli aspetti di sensibilizzazione e di media importanti di vera empatia e sensibilità verso gli altri. Inoltre, abbiamo osservato che questa capacità comunicazione energetica può essere intenzionalmente migliorata, producendo un livello molto più profondo della comunicazione non verbale, la comprensione, e la connessione tra le persone. Vi sono anche prove che le interazioni di campo che interessano il cuore possono verificarsi tra persone e animali.

In breve, la comunicazione energetica tramite il campo cuore facilita lo sviluppo di una coscienza espansa in relazione al nostro mondo sociale.

Il campo del cuore e l’Intuizione

Ci sono anche i nuovi dati che suggeriscono che il campo del cuore è direttamente coinvolto nella percezione intuitiva, attraverso il suo accoppiamento ad un campo di informazioni energetiche al di fuori dei confini di spazio e tempo. Utilizzando un rigoroso design sperimentale, abbiamo trovato prove che sia il cuore e il cervello ricevono e rispondono alle informazioni su un evento futuro prima che l’evento si verifichi. Ancora più sorprendente è stata la nostra scoperta che il cuore sembra ricevere tali informazioni “intuitive” prima che il cervello. Questo suggerisce che il campo del cuore può essere collegato a un campo energetico più sottile che contiene le informazioni sugli oggetti e gli eventi remoti nello spazio o avanti nel tempo. Chiamato da Karl Pribram e altri il “dominio spettrale,” questo è un ordine fondamentale di energia potenziale che avvolge lo spazio e il tempo, ed è pensato per essere la base per la nostra coscienza di “tutto”. (Vedi heartmath.org per ulteriori dettagli .)

Campi sociali

Nello stesso modo che il cuore genera energia nel corpo, proponiamo come interpretazione delle recenti risultanze scientifiche che il collettivo sociale sia l’attivatore e regolatore di energia nei sistemi sociali.

Un corpo di un lavoro pionieristico mostra come il campo di interazione socioemozionale tra una madre e il suo bambino è essenziale per lo sviluppo del cervello, l’emergere della coscienza, e la formazione di un sano concetto di sé. Queste interazioni sono organizzate lungo due dimensioni 1) relazionale 2) di stimolazione delle emozioni del bambino, e la regolamentazione del comune energia emozionale. Insieme formano un campo socioemozionale attraverso il quale vengono scambiati enormi quantità di informazioni psicobiologica e psicosociale. L’organizzazione coerente delle relazioni madre-bambino che compongono questo campo è fondamentale. Ciò si verifica quando le interazioni pagano, soprattutto, con le emozioni positive (amore, gioia, felicità, eccitazione, apprezzamento, ecc), e sono modellate come altamente sincronizzate, negli scambi reciproci tra i due individui. Questi modelli sono impressi nel cervello del bambino, e quindi influenzano la funzione psico-sociale per tutta la vita. (Vedere: Allan Schore, regolazione degli affetti e l’origine del Sé.)

Inoltre, in uno studio longitudinale di 46 gruppi sociali, uno di noi (RTB) ha documentato come le informazioni circa l’organizzazione globale di un gruppo del collettivo gruppo di coscienza sembra essere trasmesso a tutti i membri in connessione ad un campo energetico di sviluppo socio-emotivo. Dati sulle relazioni tra ogni coppia di elementi che sono stati trovati forniscono un’immagine accurata della struttura sociale del gruppo nel suo insieme. L’organizzazione coerente della struttura sociale del gruppo è associata a una rete di emozioni cariche positivamente (amore, eccitazione, e l’ottimismo) che collegano tutti i membri. Questa rete di emozioni positive sembra costituire un campo di connessione energetica in cui sono codificate informazioni sulla struttura sociale del gruppo e distribuite in tutto il gruppo. Sorprendentemente, un quadro preciso della struttura sociale complessiva del gruppo è stato ottenuto da informazioni solo sulle relazioni tra coppie di individui.

Crediamo che l’unico modo in cui questo sia possibile è che le informazioni circa l’organizzazione di tutto il gruppo siano distribuite a tutti i membri del gruppo per mezzo di un campo energetico. Tale corrispondenza di informazioni tra le parti e il tutto è coerente con il principio di organizzazione olografico. [2]

Sintesi e implicazioni

Alcune caratteristiche organizzative del campo cuore, identificati in numerosi studi a HeartMath, possono essere condivise anche da quelli del nostro campo ipotizzato sociale. Ognuno di essi è un campo di energia in cui le forme d’onda di energia codificano le caratteristiche degli oggetti e degli eventi così come l’energia si muove in tutto il sistema. Questo crea un ordine non locale di informazioni energetiche in cui ogni posizione nel campo contiene un’immagine ripiegata dell’organizzazione dell’intero sistema in quel momento. L’organizzazione e l’elaborazione delle informazioni in questi campi di energia può essere meglio compresa in termini di principi olografici quantistici. [3]

Un altro elemento comune è il ruolo delle emozioni positive, come l’amore e l’apprezzamento, nel generare la coerenza sia in campo cuore sia in campo sociale. Quando il movimento di energia è regolato intenzionalmente per formare un ordine coerente e armonioso, l’integrità delle informazioni e di flusso sono ottimizzati. Questo, a sua volta, produce una stabile ed efficace funzione di sistema, che migliora la salute, benessere psicosociale, e l’azione intenzionale del gruppo individuale o sociale.

La coerenza del cuore e la coesione sociale può anche agire per rafforzarsi reciprocamente. Come individui all’interno di un gruppo di aumento di coerenza psicofisiologica, la sintonia psico-sociale può essere aumentata, aumentando in tal modo la coerenza delle relazioni sociali. Analogamente, la creazione di un campo sociale coerente da un gruppo può contribuire a sostenere la produzione e la manutenzione di coerenza psicofisiologica nei suoi singoli componenti. Una estesa, profonda consapevolezza e coscienza in merito ai risultati dei processi interni fisiologici, emotivi e mentali del corpo, e anche qualcosa di più profondo, sono ordini latenti avvolti nei campi di energia che ci circondano.

Questa è la base dell’auto-consapevolezza, della sensibilità sociale, creatività, intuizione, intuizione spirituale, comprensione di noi stessi e di tutto ciò cui ci si è connessi. E ‘attraverso la produzione intenzionale di coerenza in entrambi i campi cuore e sociale che il passaggio fondamentale per il successivo livello di coscienza planetaria si può verificare una volta che siamo in armonia con il movimento del tutto.

Note

1. I correlati di coerenza fisiologica comprendono: aumento della sincronizzazione tra i due rami del sistema nervoso autonomo, uno spostamento del baricentro verso autonomo aumento dell’attività parasimpatica, aumento cuore-cervello sincronizzazione, aumento risonanza vascolare e trascinamento tra i diversi sistemi fisiologici oscillatori.

2. L’organizzazione olografica è basata su un concetto materia di ordine, in cui è codificato informazioni sull’organizzazione di un oggetto nel suo complesso come una figura di interferenza in forme d’onda di energia distribuita in tutto il campo. In questo modo è possibile recuperare le informazioni relative all’oggetto nel suo insieme da qualsiasi posizione all’interno del campo.

3. Il “quantum”, come utilizzato in olografia quantistica, non significa che questo tipo di elaborazione delle informazioni energetiche è inteso in termini di principi della fisica quantistica. Piuttosto, l’olografia quantistica è una speciale forma di organizzazione olografica non deterministica sulla base di una unità digitale di informazioni energetica chiamati un accesso o un “quantum” di informazioni.

ulteriori informazioni qui

vedi anche la teoria di Pier Luigi Ighina

torna su

Reattore al plasma in bottiglia Keshe

Reattore al plasma in bottiglia Keshe

Reattore al plasmaE se la fisica che conosciamo fosse incompleta, se non addirittura errata e fuorviante? E se un’altra fisica più moderna e più vicina alla reale natura della materia potesse spiegare dei fenomeni fino ad oggi non spiegati e consentire la costruzione di apparecchiature incredibili, come per esempio un generatore di energia elettrica che produca dal nulla energia infinita, senza consumarsi mai? Un sogno? Forse no! Qui sotto proponiamo tre video a dir poco sconcertanti che si basano tutti e tre sulle nuove teorie che riguardano la natura della materia e della gravità elaborate dal fisico nucleare iraniano Mehran Keshe. Nel primo video mi accingo[author] [author_image timthumb=’on’]http://energialiberagratis.altervista.org/wp-content/uploads/2014/11/marco-ultimo.jpg[/author_image] [author_info]Come costruire un generatore di energia infinita con una bottiglia di plastica e dei fili di rame[/author_info] [/author] a costruire un semplicissimo reattore al plasma, così semplice e sbalorditivo che è già stato replicato con successo da numerosissimi appassionati di ”free energy” di tutto il mondo. Il secondo video è un breve filmato ”promozionale”, se così possiamo definirlo, che anticipa le incredibili scoperte di Mehran Keshe e le loro possibili applicazioni e implicazioni nella nostra vita quotidiana. Il terzo video riguarda un’interrogazione parlamentare avvenuta in Italia il 22 Gennaio 2013 (in contemporanea con tutto il mondo visto che la Fondazione Keshe ha informato TUTTI I GOVERNI MONDIALI dell’esistenza di questa tecnologia) dove l’onorevole Fabio Meroni incita il Parlamento Italiano a prendere una posizione sull’utilizzo di questa nuova tecnologia che promette energia gratuita ed infinita per tutti. Ovviamente il tutto si è spento, come era prevedibile, sotto il solito velo di silenzio che cala implacabile ogni volta che si mette in discussione lo ”status quo” vigente. Sull’energia infinita e gratuita si stanno combattendo, da anni, dispute intellettuali a tutti i livelli. YouTube è pieno di filmati di macchine che funzionano da sole, senza energia esterna applicata, e di scienziati, studiosi, accademici, professori e appassionati che sbugiardano quei video definendoli patacche o truffe in quanto violano le più elementari leggi della fisica che si imparano a scuola. Le leggi della fisica sono ferree. Nulla si crea, nulla si distrugge ma tutto si trasforma. Non si può ricavare da una macchina in movimento più energia di quella che essa stessa consuma per muoversi. Ma se queste leggi fossero sbagliate? Se fosse possibile costruire una macchina che produce realmente più energia di quella che consuma semplicemente perchè di basa su leggi fisiche reali, ma diverse da quelle a cui siamo stati abituati e sconosciute ai più? Il tempo delle discussioni accademiche è finito. Ora è giunto il momento di far parlare i fatti! Ecco a voi la bottiglia di Coca Cola che diventa un piccolo e moderatamente efficente reattore al plasma. Inutile discutere se una cosa del genere può funzionare oppure no. E’ talmente semplice costruirne una replica e verificare di persona il suo funzionamento, che tutte le speculazioni teoriche sulla questione sono semplicemente tempo perso!

Ed ecco lo ”spot” della fondazione Keshe:

Ed ecco l’interrogazione del deputato Fabio Meroni:

ERIM 20.2 Emettitore Ritmico Impulsivo Magnetico

In questo paragrafo viene presentato un prodotto, l’ERIM 20-2 costruito artigianalmente da Italydee. Ne esistono altre due versioni più piccole, ERIM 10-2 e ERIM 17. Si tratta di una delle bizzarre e geniali invenzioni di Pier Luigi Ighina da Imola che con questo decise di fare un dono all’intera umanità. E’ un oggetto passivo, quindi non ha bisogno di nessuna alimentazione di nessun genere, e ha il potere di bilanciare energeticamente un ambiente rigenerando le cellule, gli stati vitali e armonici attraverso la produzione di atomi magnetici positivi che scaturiscono dalle spire verdi. Navigando all’interno di questo articolo e alle pagine a cui è collegato scoprirete tutto quanto c’è da sapere su questo argomento.

Nel paragrafo sottostante segue una descrizione generale dell’ERIM 20-2 segnalata sul sito italydee.com

ERIM 20.2 di Ighina

ERIM 20-2

 Fiero, elegante, maestoso, è il nuovo modello costruito su cerchio diametro interno 20cm. La base completamente ridisegnata, viene creata da un modello in rapporto alle misure auree dell’altezza e viene generata da una fusione di 6,5 kg di alluminio su stampo creato appositamente. Otteniamo cosí una base di 25,5cm di diametro per una altezza di 13cm, sulla quale poi andrà avvitato l’ERIM 20-2. Le spirali sono state migliorate perché avvolte su cono di angolazione aurea costruito con cad cam su macchina a controllo numerico con distanzializzazione obbligata da scanalatura costruita intorno al cono per renderle perfette (vedi sito italydee.com).
Questo oggetto di manifattura artigianale é costruito completamente con componenti in alluminio, cosí come raccomandato dal suo inventore. La base é in alluminio pieno creato da fusione su stampo, sabbiato, decappato, verniciato, rappresenta una buona piattaforma di sostegno contro la forza del vento se posto in giardino e buona stabilitá se posto come soprammobile. É un oggetto bello a vedersi, attrattivo per i suoi colori non casuali ma meticolosamente studiati per le frequenze vibrazionali luminose che lo colpiscono e lo riflettono, fortemente attrattivo nell’estetica richiamando in noi il bello dell’esistenza per effetto del rapporto aureo in tutte le sue forme, l’altezza rispetto la larghezza, spirali costruite su cono di angolazione aurea, altezza delle spirali in rapporto aureo rispetto al diametro, il diametro del cono in rapporto aureo rispetto al cerchio che costituisce il lato di un decagono circoscritto al cerchio. Insomma, nulla é a caso, e quindi avendo osservato attentamente le foto dell’originale ho colto la vera forma che deve avere l’ERIM 20-2 per poter esprimere cosí tutte le sue funzioni e influenze positive. Queste influenze positive non sono astratte ma osservabili (vedi teoria dell’atomo magnetico di Pierluigi Ighina), ma quando lo acquistate prendetelo come soprammobile, tutto il resto é in piú e gratuito. Con questo oggetto da collezione di meticolosa fattezza Io ne ricavo il costo della materia prima e dell’innumerevole tempo che dedico per la sua costruzione.
Caratteristiche tecniche ERIM 20-2:
Altezza 54cm, larghezza 33,5cm, peso 6,75kg, spirali in alluminio diametro 3,2 mm, diametro cerchio 200 X 20 X 2 mm, asta in alluminio pieno filettato, base in alluminio pieno, strati di primer vernice e resina trasparente.
Marco Pignotti.
NB: il prodotto è completamente costruito a mano artigianalmente senza l’uso di macchinari elettromeccanici. Uno non è mai uguale all’altro (nei dettagli).

Qui troverete maggiori informazioni sull’ERIM 20-2 e altri modelli con possibilità di acquisto aggiori informazioni http://www.italydee.com/erim-di-pier-luigi-ighina/erim-20-2/

Energia! Cosè e da dove viene? Scopriamolo insieme.

energiaEnergia

che grande parola! Ma che cosè? Secondo Wikipedia “è la grandezza fisica che misura la capacità di un corpo o di un sistema che compie un lavoro, a prescindere dal fatto che tale lavoro sia o possa essere effettivamente svolto”. Ma l’energia è anche un’espressione della vita stessa, tutto ciò che esiste è un’associazione di campi energetici, come già intuito dal genio A. Einstein ed espresso con la famosa formula matematica E = mc2. Ma a quanto pare secondo gli ultimi sviluppi si sta comprendendo che il vuoto siderale non è vuoto, ma pieno ed è materia oscura (quello che non vediamo e che pensiamo non ci sia) quindi non è legata al mondo fenomenico ma va oltre e sembrerebbe esisterne in quantità infinita. Alcuni scienziati ricercatori del passato avevano intuito questo e creato metodi e macchinari in grado di sprigionare enormi quantità di energia dal nulla.
In questo sito di raccolte di articoli, alcuni miei seguiti da sperimentazioni e realizzazioni personali, altri estrapolati dalla rete a volte con traduzioni fittizie e sommarie che però rendono l’idea, sarò il più possibile fedele alla scienza conosciuta per poter mostrare le varie possibilità di produzione di energia, per lo più cercherò di mettere in evidenza i sistemi più nascosti, più oscurati di produzione di energia elettrica ed energia termica. A volte alcuni progetti sembrano in contrapposizione con le leggi fisiche conosciute, ma poi con un più attento esame in realtà si scopre che non si viola nessuna legge fisica e anche i progetti più impossibili diventano possibili. Interessanti alcuni progetti realizzati e ancora in funzione di macchinari in grado di produrre energia elettrica. In questi paragrafi potremo vedere come anche nel passato, anche piú recente, alcuni uomini di scienza erano venuti a conoscenza di tecnologie mai spiegate e mai capite con risultati incredibili, come l’assenza di gravità. Buona ricerca!                            Marco Pignotti

La materia e tutto il Creato sono energia, Energia. L'uso cosciente delle energieconoscerne le leggi ci rende totalmente responsabili della qualità della nostra vita e ci permette di partecipare consapevolmente alla creazione della nuova Era in cui l’umanità sta entrando. “L’uso cosciente delle energie”

vai al libro