Brevetto Rossi

Brevetto Rossi

Brevetto Rossi

e-cat rossi
Vale la pena seguire passo passo le sue considerazioni.
The specification is objected to an inoperable. Specifically, there is no evidence in the corpus of nuclear science to substantiate the claim that nickel will spontaneously ionize hydrogen gas and thereafter “absorb” the resulting proton.

Su questo argomento ci siamo diffusamente esercitati in questo blog.
Note that the reaction 58N(p,γ)59Cu is known and has been experimentally observed, it is in context of an accelerated proton beam into a nickel target. The element of acceleration is necessary in this matter – it is the only way for the proton to overcome the basic Coulomb repulsion between the proton and the nickel nuclei.
Questo è un punto fondamentale ripetutatemente messo in evidenza con forza in questo blog. Le reazioni nucleari si ottengono in acceleratore o in un reattore a fissione. Non esistono scorciatoie fredde; la ff non esiste, in 25 anni non è mai stata accettata dalla scienza standard.
There is presently no peer-reviewed evidence to demonstrate the spontaneous fusion of nickel and protons. Additionally, one of ordinary skill in the art would be skeptikal that the reaction could occur as claimed because no element overcomes the natural Coulomb repulsion between the interacting nuclei.
Esiste una vastissima letteratura ff, ma è autoreferenziale; nessun lavoro ff è entrato nell’archivio di una banca dati nucleari. Il peer review è un elemento fondamentale, esplicitamente richiesto dal DoE nelle conclusioni del suo rapporto del 2004.
Additionally, the Examiner notes that if the reaction occurred as claimed by the Applicant, it would also spontaneously occur in nature, This would lead to two important results: first, as a natural phenomenon, it would not be patentable subject matter; second, the ambient supply of hydrogen would cause any sample of nickel to automatically undergo the reaction – a reaction which could produce damaging -and noticeable- gamma emissions. No such emissions have ever been observed.
L’esaminatore è stato anticipato dalla badante bulgara chimica che lavora per Livio. I chimici si occupano da un secolo e mezzo del sistema NiH. Se fosse un sistema nucleare se ne sarebbero accorti; soprattutto sarebbero stati bruciati dalle radiazioni. Le interazioni Ni – H restano tranquille a livello atomico.
Nel suo brevetto Rossi fa riferimento ai suoi suggeritori bolognesi e senesi, i più noti dei quali sono: Focardi, Piantelli, Daddi, Campari, Montalbano. E’ bene che i loro nomi siano ricordati. Questi ricercatori hanno pubblicato sul Nuovo Cimento che forse dovrebbe dotarsi di recensori più preparati.
La batosta toccata a Rossi arriva fino a Celani, che si è messo sulla stessa strada, sostituendo il nickel con la costantana. Anche Piantelli viene travolto dal giudizio di Burke.
E’ la vittoria del buon senso, della scienza consolidata.
Speriamo che anche i politici che si occupano con tanta sollecitudine del destino della ff nostrana abbiano letto le considerazioni assennate di Sean P. Burke, ripetutamente e orgogliosamente sostenute in questo blog durante anni di duro confronto.
Certamente qualche tifoso irriducibile scriverà qui o altrove che Rossi ha avuto la sfortuna di essere inciampato in un incompetente.
S. P. B. è certamente competente, ma come si spiega che siano trascorsi 6 anni dalla presentazione del brevetto? Gli argomenti che ha usato sono a disposizione nella letteratura scientifica da oltre cento anni. Comunque non è affare nostro. L’importante è che Rossi non abbia ottenuto il brevetto negli Stati Uniti. Sarà dura modificare il giudizio di Burke.
E’ il caso di riproporre la sezione d’urto della 58N(p,γ)59Cu opportunamente citata da S.P.B., affinché i dubbi residui di eventuali aspiranti ff cadano.

X4R20771_x4

C.W.Tingwell,L.W.Mitchell,M.E.Sevior, D.G.Sargood
THE THERMONUCLEAR REACTION RATE OF NI-58(P,G)CU-59
Nuclear Physics, Section A, Vol.439, p.371 (1985)